Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Approfondisci"

Stampa

Con la mia banconota Simec raddoppio il valore della lira

Postato in Interviste al professore

Arrivano anche turisti per far affari col docente che ha inventato la moneta compri 2 paghi 1.
Guardiagrele: anche stamane, davanti alla sua casa, in largo Botteghe, la solita fila. Donne, uomini, ragazzi, turisti... Tutti in coda per il Simec. Il Bancomat della piazza, racconta il direttore del Banco di Napoli, è stato svuotato di 80 milioni come una macchinetta del caffè.

Niente furti, s'intende: è gente che preleva, converte, compra. Più cresce il circuito del Simec, più aumentano il volume di affari, e i rischi. "Ma anche - per il creatore della "moneta abruzzese" - le possibilità di successo. La Finanza continua a monitorare, ma per ora non trova motivi di intervento.
L'uomo che ha innescato questo incredibile "esperimento" valutario, il professor Giacinto Auriti, 76 anni, è sempre nel paese, gira a piedi e sulla sua Brava color amaranto (ammaccata) parla al suo telefonino Alcatel dove riceve telefonate da tutto il mondo.

Persino da collezionisti numismatici che vogliono la serie completa delle sue "banconote". A prima vista non sembra il primo italiano che batte moneta in proprio. Si è formato su Ezra Pound, racconta di aver messo in pratica la dottrina sociale della Chiesa (" Soprattutto la Rerum Novarum "), è stato missino (ma non in An), dice: I miei migliori amici sono i comunisti non ds, quelli di Rifondazione, che hanno ancora ideali".

Ripete a nastro: "Faccio tutto per le persone, creo ricchezza: la Banca d'Italia toglie, io do".

Professor Auriti, si calcola un circuito di Simec da 800 milioni, la sua valuta ha un corso parallelo a quello della lira, arrivano turisti da fuori a fare shopping, le autorità la sorvegliano. Si sente sull'orlo dell' illegalità ? Riesce ancora a dormire bene ?

" E perché no ? Sono un onesto, e nessuno lo mette in dubbio. Non mi arricchisco di una lira, al contrario ho finanziato con la mia associazione la stampa del Simec".

Lei sta battendo moneta...

" Attenzione: dal punto di vista strettamente legale il Simec è come un francobollo".

Un francobollo con cui si compra tutto, dal caffè ai telefonini ?

" E perché no ? Il suo valore è una convenzione: se lei avesse in mano un Gronchi rosa sarebbe come se possedesse l'equivalente in milioni, no ? Chi converte Simec acquisisce un valore che è suo, del portatore. E poi lo scambia con chi vuole. Non solo non faccio nulla di male, ma aumento il prodotto interno lordo. Come se vendessi dei francobolli rari, che però hanno buon mercato".
Se ne parla da due giorni, ma molti ancora non riescono a capire il meccanismo... "

Rispieghiamolo, allora!
Ci provo: dunque, lei vende lOOmila Simec per lOOmila lire. I cittadini che comprano i Simec, li... "scambiano" con i negozianti, e ottengono mercé per un valore doppio. I negozianti che le rivendono i Simec, incassano il doppio pure loro.

"È così".

Ma se tutti ci guadagnano, Che fine fa il deficit di questa catena ?

"Scusi, perché lei non si chiede che fine fa il... deficit della lira? La convertibilità della moneta è finita nel 1971 con la dichiarazione unilaterale di Nixon. Guardi le banconote italiane che ha in tasca. Sopra c'è scritto Pagabili al portatore, ma se lei va in banca a chiedere il corrispettivo in oro, giustamente la prendono per matto".

Lei vuole riprodurre con il Simec la convenzione che ci fa credere al valore della lira, indipendentemente dalla sua copertura in riserve auree ?

" Esatto. Solo che io, vendendo Simec, do un credito del 200 per cento. Fazio, vendendo lire, vende un debito del 100 per cento ".
Ma la Banca d'Italia ha ben altre risorse, per garantire la sua credibilità !

"La mia teoria è: la velocità della circolazione crea un valore che chiamo indotto. Quando si arriva a una velocità critica, il Simec è come una dinamo che produce ricchezza e io non dovrò convertire più. Sostituiremo la moneta della proprietà a quella del debito".

Note: IL Giornale - del 05- 08 -2000
LUCA TELESE

Mighty Free Joomla Templates by MightyJoomla