Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Approfondisci"

Stampa

Riprendiamoci i NOSTRI soldi

Scritto da Super User. Postato in Testi italiani da tradurre

Amici questo testo è una sintesi di quanto trattato nel sito www.simec.org se hai la possibilità di tradurlo, gratuitamente, in altre lingue non presenti sul sito te ne sarà grata la collettività.

 
 
NOI  SIAMO  PER LA PROPRIETÀ  POPOLARE DELLA   MONETA.
Riprendiamoci i NOSTRI soldi
 
 
Le cose stanno crescendo vorticosamente e i media  stanno finalmente aprendo, gli eventi che trattano della grande truffa del sistema di emissione della moneta sono sempre di più, innumerevoli sono i movimenti che si prodigano per  la diffusione.
 
Le idee però devono essere comunicate in modo semplice e comprensibile per chiunque, come riusciva a fare il prof.  Giacinto Auriti che ha diffuso i suoi insegnamenti facendo leva su tre caratteristiche fondamentali che amava attribuire al suo pensiero: la Novità, la Semplicità e, soprattutto,  la Verità.
Ed è proprio grazie  alla caratteristica della Verità  che la PROPRIETA POPOLARE della MONETA si affermerà, non è importante quando, ma certamente tutti ci auguriamo il più presto possibile.
 
Un plauso, quindi, a tutte le persone di Buona Volontà, che hanno capito che occorre andare al nucleo del problema così da risolvere a cascata tutte le patologie del sistema monetario e bancario e l'unico modo per farlo è affermare la proprietà popolare della moneta all'atto dell'emissione. In tal modo il cambiamento è fatto, il debito pubblico azzerato e la gioia di vivere recuperata.
In sentesi ecco un prospetto che fa riferimento alla scuola   monetaria  auritiana
 
 
EMISSIONE MONETARIA
 
PROPRIETA’ POPOLARE della MONETA
 
REDDITO di CITTADINANZA
 
 
 
DISEGNO DI LEGGE N°1282 SENATO XII LEGISLATURA
DIS. LEGGE N°1889 SENATO XIII LEGISLATURA
 
Disegno di Legge proposto dal Sindacato Anti USura
Segretario Generale  avv. prof. Giacinto Auriti
 
 
NOI  SIAMO  PER LA PROPRIETÀ  POPOLARE DELLA   MONETA
- Oggi la moneta nasce di proprietà della banca che la emette prestandola ai cittadini.
Noi vogliamo che nasca di proprietà dei cittadini e che sia accreditata ad ognuno come " REDDITO di CITTADINANZA ".
 
 
Come si evince dal DDL  Auriti, in un regime monetario conforme alla persona umana, l’ente di emissione NON può essere privato, la moneta deve essere accreditata  ad ognuno come " REDDITO di CITTADINANZA ".
 
La proprietà dovrà essere del portatore, infatti su ogni banconota ci sarà apposta scritta – Proprietà del portatore –
 
- Il ministero del tesoro o delle finanze si occuperà di assegnare, già al momento della nascita, ad ogni cittadino residente sul territorio nazionale il CODICE dei REDDITI SOCIALI, analogo all’attuale codice fiscale che oggi serve per pagare.
 
- Ad esempio, il  cittadino andrà in banca a chiedere liquidità per un spesa,  l’acquisto di un terreno o la costruzione di una casa, di una fabbrica
 
- La banca gli accrediterà la somma pattuita
 
- Il cittadino realizzerà l’ opera, anche con il contributo lavorativo di altri cittadini che contribuiranno alla creazione del valore
 
- Il cittadino con la propria attività lavorativa e con il guadagno del proprio  lavoro restituirà la somma accreditatagli dalla banca
 
- La banca passerà l’intero ammontare restituito dal cittadino al ministero del tesoro o delle finanze
 
- Il ministero del tesoro o delle finanze daranno attuazione al  REDDITO di CITTADINANZA  dato che avranno il dovere di dividere in parti uguali, le somme che rientrano nelle casse ed accreditarle sul CODICE dei REDDITI SOCIALI , che ogni cittadino residente avrà, a prescindere del loro stato, giovani, anziani, lavoratori, disoccupati, malati, ecc,
 
- l’importo del REDDITO di CITTADINANZA  sarà variabile perché dipenderà dalla quantità di moneta richiesta, da parte dei cittadini,  all’ente di emissione. Comunque l'ammontare sarà necessario per consentire ad ogni cittadino di avere garantito almeno il minimo indispensabile per l'acquisto dei beni di prima necessità.
 
- Il VALORE DEL DIRITTO - di Giacinto Auriti
- L’ORDINAMENTO INTERNAZIONALE DEL SISTEMA MONETARIO - di Giacinto Auriti
 
Per contatti  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Mighty Free Joomla Templates by MightyJoomla